Il team​

Ho deciso di essere affiancato da amici, professionisti di settori diversi ma con le mie stesse passioni: lo sport e la montagna!

Famiglia

Senza la mia famiglia di supporto, mi sentirei profondamente perso e solo. La prima fonte di energia è questa.Il tempo che rubo a loro, è impagabile e non torna indietro.

Andrea Vidotti

Esperto di comunicazione e di marketing, cura il management di vari atleti, è consulente di due Federazioni Nazionali e di alcune aziende, è docente in 7 Master di Sport Marketing, organizza importanti eventi nazionali e internazionali e molto altro.

“Ho deciso di affiancare Moreno perché sono certo che la sua determinazione e la sua grande forza volontà siano un grande esempio per chi pensa che gli ostacoli siano insormontabili e che nelle sfide siamo sempre perdenti. Il forte messaggio di inclusione che vogliamo diffondere all’opinione pubblica sarà la mission dei nostri progetti comuni. Fish ci insegna che con la testa e con il cuore si può arrivare ovunque”

Carlo e Nicola Giacomelli

Farmacisti titolari di Farmacie Più e imprenditori. Hanno costruito un team di 37 professionisti dell’healthcare ideando un vero e proprio hub di servizi per la salute e il benessere.

” Abbiamo incontrato Moreno grazie al nostro progetto Pharma Sport e dopo aver conosciuto la sua storia e la sua forza, abbiamo deciso di essere al suo fianco. Condividiamo con Moreno la passione per le sfide e per gli sport in montagna. Siamo convinti che la sua storia possa essere un modello soprattutto per quelli che hanno voglia di mollare o pensano di non farcela. #NeverGiveUp “

Giampaolo Allocco

Industrial Designer e consulente per la comunicazione strategica. Fondatore di Delineodesign, studio italiano di Industrial Design della nuova generazione situato a Montebelluna (TV). È detentore di oltre 30 awards internazionali, tra cui la menzione d’onore al Compasso d’Oro International 2017.

“Sono felice di affiancare Moreno perché credo nelle sfide, soprattutto quando sono difficili da raggiungere. Da molti anni lavoro nella disabilità e Moreno Pesce è un esempio perfetto di quegli uomini (leader) che credono in un sogno impossibile ma hanno la grande forza interiore per volerli raggiungere. Il suo esempio ed il suo messaggio saranno lo stimolo e la benzina dei progetti che affronteremo accomunati per la grande passione per la montagna. Ci unisce un motto comune: la disabilità non esiste perché siamo tutti diversi”

Alberto Benchimol

Fondatore e presidente di Sportfund fondazione per lo sport. Atleta guida medaglia d’oro in slalom gigante e discesa libera alle Paralimpiadi di Innsbruck (1988),  formatore ai corsi per maestri di sci specializzati nell’insegnamento a persone con disabilità.

Moreno è un atleta completo che coltiva e trasmette autentica passione per lo sport inclusivo.
Nelle sue attività, animate dal sincero desiderio di coinvolgere le persone con disabilità, riconosciamo le aspirazioni e i valori che animano i progetti della nostra fondazione. Ci unisce la passione per l’impegno fisico e morale che richiede l’andare in montagna. Portare “sui monti” – usando le sue parole – le persone che rischiano di isolarsi è un obiettivo alto che regala la gioia della condivisione di momenti indimenticabili, a cui tutti hanno il diritto di accedere. Siamo felici di percorrere questi sentieri con Moreno.

Lio De Nas

Guida Alpina – Maestro di Alpinismo dal 1979 – Istruttore Nazionale delle Guide Alpine negli anni ottanta, Presidente del Collegio delle Guide alpine del Veneto per due mandati, Tecnico di Soccorso Alpino, Maestro di Sci della federazione Sloski. Ha contribuito al progetto europeo “Dolomiti senza Confini” nelle Dolomiti di Sesto Pusteria-Sudtirol

“Avevo un desiderio personale. Accompagnare una persona diversa dai soliti turisti che mi scelgono come guida. E dopo molto tempo di ricerche, ho conosciuto Moreno. Con piacere ho atteso la risposta al mio invito ad esser accompagnato a salire sulla Grande di Lavaredo. E’ stato un percorso formativo reciproco e l’esito finale è stato un successo. Non avevo nessun dubbio in merito. La sua forza e determinazione non sono mai stati in discussione. Quel cordone ombelicale che si crea tra noi, mentre arrampichiamo era ed è ben saldo. Ci siamo scelti a vicenda.”